Le Marche città da visitare

Le Marche città da visitare

Ottobre 24, 2018 0 Di Giacomo Lambertucci

Le Marche città da visitare ce ne sono tante, anche più di quante crediate. Partiamo dalla regione, dalla descrizione del territorio di questa regione unica con le sue sfaccettature e curiosità. Le Marche una regione piena di tradizioni e storia ma soprattutto “l’unica regione al plurale”,  è la definizione che diede Guido Piovene a questa regione negli anni Cinquanta per riassumere le tante sfaccettature presenti in questa parte d’Italia. La regione si distingue per la dolcezza del paesaggio, prevalentemente collinare con rilievi generalmente non molto elevati, divisa principalmente in tre grandi fasce. Se si parte dalla parte orientale, quella che si trova più interna, si trovano le montagne dell’Appennino Umbro-Marchigiano e Monti Sibillini i quali più a sud, ospitano la cima più alta il Monte Vettore al confine con l’Umbria, con i suoi 2476 metri, mentre procedendo verso ovest ci si imbatte in un’ampia fascia collinare, con rilievi dolci e molto arrotondati, per finire spostandoci verso il Mar Adriatico troviamo affiacciate ad esso delle coste basse e sabbiose eccetto l’unico promontorio presente  che divide la costa marchigiana in due tratti che è quello del conero, nei pressi di Ancona (capoluogo della regione). La costa marchigiana vanta 17 Bandiere Blu, e tutto il territorio è un museo diffuso pensate ben oltre 200 sono i musei, una rete di città d’arte con ben più di 100 teatri e borghi storici incastonati in un mare di colline coltivate, che si affacciano su vallate che vanno dal mare all’Appennino.

Marche città da visitare? La geografia del luogo

Urbino in tutta la sua bellezza

Inoltre, le atmosfere spirituali e meditative invogliano a scoprire i passi dei camaldolesi, cistercensi e francescani che hanno costellato il territorio di monasteri, abbazie, conventi, alcuni dei quali aprono oggi le loro porte a ospiti e visitatori come un tempo le aprivano a pellegrini cosi a testimoniare come le Marche sia una regione a vocazione culturale. Infatti l’attaccamento a queste tradizioni è molto sentito in tutto il territorio, lo dimostrano le molte feste legate al folclore, nella maggior parte dei casi molto scenografiche che da un lato ci ricollegano al Medioevo e al Rinascimento e dall’altro si presenta una forte impronta religiosa e la conservazione di antiche abitudini legate al lavoro nei campi. La maggior parte dei piccoli paesini presenti nel territorio vantano vanta una rievocazione storica anche se le più importante sono  ad Ascoli Piceno (Giostra della Quintana, che si svolge secondo norme codificate nel 1378) Si svolge nel pomeriggio della prima domenica di agosto in occasione della festa di Sant’Emidio, patrono e primo vescovo della città; Camerino (Corsa alla Spada) si svolge in occasione delle feste del santo patrono San Venanzio martire. La manifestazione ha luogo tra la settimana antecedente il 18 maggio (giorno della festa del patrono) e il 2 giugno (giorno dei festeggiamenti di Santa Camilla Battista da Varano).

Marche città da visitare? La natura incontaminata della regione

La corsa, solitamente, si svolge la domenica successiva la festa del patrono; Fermo (Cavalcata dell’Assunta), si tiene ogni anno a Fermo per celebrare la devozione della città alla patrona Santa Maria Vergine Assunta in cielo; Treia (Disfida del Bracciale) nelle due settimane che precedono la prima domenica di agosto, si gioca La Disfida del Bracciale, una delle più particolari rievocazioni storiche italiane, Sant’Elpidio a Mare (Contesa del Secchio)  si disputa dal 1953 e rievoca una tradizione secondo la quale nel tardo medioevo il Consiglio dei Priori decise di indire una gara fra le quattro Contrade. Il Territorio si distingue anche per i suoi molteplici dialetti tipica anche di altre regioni dell’Italia centrale come il Lazio e l’Umbria, ma molto più accentuata nelle Marche  si vede il contrasto marcato tra il nord romagnolo o semiromagnolo e il sud abruzzesizzante  è importante però mettere in evidenza che nonostante ci siano molti dialetti non  si registra mai un passaggio brusco da un’area dialettale ad un’altra, ma si assiste sempre ad una gradualità di modifica dei fatti fonetici, sintattici e lessicali.

Marche città della regione: l’elenco

Secondo l’Istat al 2014 i comuni della regione che avevano più di 15.000 abitanti certificati sono i seguenti ordinati per grandezza e numero di abitanti:

Posizione Comune Provincia Abitanti
1 Ancona Ancona Ancona 100 721
2 Pesaro Pesaro e Urbino Pesaro e Urbino 94 512
3 Fano Pesaro e Urbino Pesaro e Urbino 60 928
4 Ascoli Piceno Ascoli Piceno Ascoli Piceno 49 195
5 San Benedetto del Tronto Ascoli Piceno Ascoli Piceno 47 415
6 Senigallia Ancona Ancona 44 796
7 Civitanova Marche Macerata Macerata 42 163
8 Macerata Macerata Macerata 42 106
9 Jesi Ancona Ancona 40 232
10 Fermo Fermo Fermo 37 552
11 Osimo Ancona Ancona 35 037
12 Fabriano Ancona Ancona 31 225
13 Falconara Marittima Ancona Ancona 26 656
14 Porto Sant’Elpidio Fermo Fermo 26 141
15 Recanati Macerata Macerata 21 229
16 Tolentino Macerata Macerata 19 939
17 Castelfidardo Ancona Ancona 18 751
18 Sant’Elpidio a Mare Fermo Fermo 17 110
19 Grottammare Ascoli Piceno Ascoli Piceno 16 062
20 Porto San Giorgio Fermo Fermo 16 049
21 Potenza Picena Macerata Macerata 16 013
22 Corridonia Macerata Macerata 15 453
23 Urbino Pesaro e Urbino Pesaro e Urbino 15 014
24 Vallefoglia Pesaro e Urbino Pesaro e Urbino 15 011

 

Marche città da visitare? La quattro scelte 

Quali sono le quattro città assolutamente da non perdere delle Marche? Beh difficile fare una classifica dalla migliore alla peggiore, ognuna ha una particolarità, noi ne abbiamo selezionate cinque che per diversi motivi possono essere le ideali per ogni tipo di viaggiatore.

Marche città da visitare assolutamente sono:

  • Urbino
  • Macerata
  • Ancona
  • Fermo

Ovviamente Macerata ed Ancora le più grandi e rappresentative delle marche, ma vi consigliamo anche Urbino, noto soprattutto per esser stato uno dei centri più importanti del Rinascimento italiano, ed infine Fermo con il Duomo e la cattedrale a dominare su una zona veramente magnifica.

Marche città da visitare? Fermo, il palazzo dei priori