Sabaudia cosa vedere nella città laziale

Sabaudia cosa vedere nella città laziale

Febbraio 11, 2019 0 Di Marco Tarantino

Sabaudia cosa vedere in una cittadina veramente speciale? L’Italia è un luogo incantevole in cui trascorrere ogni periodo dell’anno e ci sono dei posti veramente incantati nel loro genere che potremmo raccontare: oggi abbiamo deciso di rimanere in tema Lazio e concentrarci su Sabaudia uno dei luoghi più incantevoli a livello di costiera vicino alla città romana.

Parliamo di una città di recente costruzione visto che la sua nascita è da far risalire al periodo fascista quando Benito Mussolini si adoperò con la bonifica dell’Agro Pontino andando a migliorare le condizioni di vivibilità delle paludi. In questo modo è nata la moderna città di Sabaudia che ospita un centro storico molto carino e soprattutto un lungomare davvero unico nel suo genere vista la presenza di un’ampia fascia di zona mediterranea e macchia mediterranea risalente proprio alle paludi abbiamo detto sopra.

 

Sabaudia cosa vedere? Non solo mare

il centro storico non è molto grande visto che questa città di storia non ne ha molta, pochi monumenti ma molto tipica e soprattutto d’estate ricca di vita e vitalità. Si tratta di una città con origini venete visto che i primi coloni che si trasferirono qui furono proprio presi dalle zone del Veneto per inculcare i concetti di lavoro e di agricoltura alla zona.

La zona centrale di Sabaudia si estende lungo la via del corso che arriva fino al municipio con un obelisco molto grande e tipicamente fascista che richiama l’epoca e l’architettura della zona dell’EUR di Roma.

Molte sono le caserme di ospitate in città vista la presenza del mare c’è in primis quella della Marina ma non solo. Proseguendo dopo la zona centrale di Sabaudia si arriva al lago di Paola dove sorge proprio la marina e dove ci sono tantissimi scorci da cui poter guardare il Circeo o direttamente Sabaudia in tutta la sua bellezza.

Il lungomare di Sabaudia invece parte da dopo il lago e si estende dopo una grande pineta ed il ponte Morandi che divide la zona del lago da quella del mare. Qui a Sabaudia il lungomare è molto stretto e non ci sono vere spiagge immense e molto ampie, se non andando verso il monte del Circeo. L’acqua è spesso cristallina ma nei mesi più affollati come quelli estivi, rischia di essere spesso sporca nel pomeriggio a causa dei tanti rifiuti.

Oltre al lungomare, Sabaudia ha un punto di accesso anche al parco del Circeo una zona veramente unica ed incantevole dove poter correre o fare dei picnic e stare a stretto contatto con la natura. L’accesso al parco del Circeo principale si trova fuori dal centro andando verso Latina e Terracina. Il parco del Circeo ha un accesso veramente incantevole che ci consente di esplorare l’area verde ed inoltre arrivare, se continuiamo sulla pista ciclabile o in quella pedonale fino al lago di Paola con uno scorcio veramente unico sulla città. Insomma Sabaudia è una città tutta da scoprire. Piccola ma ovviamente anche per questo motivo molto interessante.

Che aspettate? Andate a visitarla per conoscerla ancora più da vicino in tutta la sua bellezza.