Uno sguardo a Pisa: la torre pendente

Uno sguardo a Pisa: la torre pendente

Febbraio 19, 2019 0 Di Marco Tarantino

Di cosa parliamo oggi se non di Pisa, una città veramente magica e molto amata dai turisti di tutto il mondo, in particolare per una particolarità: la torre di Pisa appunto.

La  città italiana della Toscana è conosciuta soprattutto per la celebre torre pendente. Già fuori asse al suo completamento, nel 1372, il cilindro di marmo bianco alto 56 m non è altro che il campanile della marmorea cattedrale romanica che sorge lì accanto.
La Torre pendente, simbolo della città, è il monumento italiano più conosciuto al mondo. Insieme alla cattedrale e al battistero fa parte di un complesso di opere che il poeta D’Annunzio definì “Miracoli”, da cui la dizione di Piazza dei Miracoli per il luogo che le ospita.

La torre di Pisa sorge su una piazza come detto elevata di 2 metri circa sopra il mare. La sua altezza è di 58.36 metri, ovvero 100 braccia pisane sul piano di fondazione. Sul terreno l’altezza è di 55.86 metri invece mentre 56.70 sul lato più alto. Il diametro esterno alla base è di 15.484 metri. Il peso? 14.453 tonnellate, non uno scherzo! I campanili della torre sono esattamente 7, e la campana più grande è quella definita “L’Assunta” di 2.5 tonnellate che risale al 1655 quando fu fusa.  PS sapete quanti scalini ci sono fino al campanile? 296!

La Torre di Pisa i suoi dati

La scheda della Torre di Pisa nel dettaglio:

 

LEGGI ANCHE:

LA NOSTRA GUIDA DEGLI ABBINAMENTI DEI VINI

COSA VISITARE VICINO LA CAPITALE? SABAUDIA