Quali sono i borghi migliori del Lazio?

Quali sono i borghi migliori del Lazio?

Maggio 9, 2019 0 Di Flavia Cantini

 

Oggi andiamo alla scoperta dei borghi migliori del Lazio. Il Lazio non è solamente Roma, ma nel suo territorio custodisce infatti borghi incantati dove il tempo sembra essersi fermato: fortezze, castelli medievali, natura incontaminata, vestigia di un fulgido passato di epoca etrusca e romana. I borghi storici del Lazio conservano intatta la loro antica bellezza e sorprendono con scorci di grande fascino e una grande ricchezza artistica e architettonica.

Vediamo insieme alcuni tra i borghi migliori del Lazio, mete imperdibili per una vacanza all’insegna di un’atmosfera unica e autentica.

 

I borghi migliori del Lazio

Civita di Bagnoregio (Viterbo)

Raccontando i borghi migliori del Lazio, non è possibile non partire da Civita di Bagnoregio, uno dei Borghi Più Belli d’Italia arroccato sulla sommità di una collina di tufo nella grande vallata di calanchi.

Questo suggestivo borgo medievale in cui il tempo sembra essersi fermato, gode di una superba vista sulla Valle del Tevere e, oggi, è tornato a nuova vita grazie al turismo e al viadotto che lo collega a Bagnoregio.

Il centro lascia senza fiato per la sua rara bellezza.

Qui, tra gli stretti vicoli del villaggio rimasto immutato nel tempo, possiamo ammirare case medievali, cortili, piazzette e botteghe artigiane con gli antichi mestieri.

 

Sperlonga (Latina)

Sperlonga, nel circuito dei Borghi Più Belli d’Italia, è un suggestivo borgo a picco sul mare ricco di storia, arte e cultura.

Il borgo si distingue per le sue bianche casette, le stradine tortuose, le scalette e le ripide discese che arrivano fino al mare. Sperlonga oggi è un frequentato centro balneare grazie alle ampie spiagge e alle limpide acque della costa.

Monteleone Sabino (Rieti)

Nel cuore della provincia di Rieti, Monteleone Sabino è un borgo altomedievale incastonato in un territorio incontaminato e di vera bellezza. Qui da vedere il Museo Civico Archeologico che custodisce interessanti reperti dell’antica civiltà sabina e il Santuario di Santa Vittoria di epoca romanica.

 

Ronciglione (Viterbo)

Nel cuore della Tuscia, Ronciglione è uno scrigno di tesori artistici e architettonici arroccato su una rupe dei Monti Cimini. Interessanti le chiese di Santa Maria della Pace, Santa Maria della Provvidenza, San’Andrea, San Sebastiano e il Duomo in stile barocco.

Tra le architetture civili spiccano la Fontana Grande, la Porta Romana e l’antica Rocca.

 

Soriano nel Cimino (Viterbo)

Borgo medievale impreziosito da un notevole patrimonio monumentale, Soriano nel Cimino abbraccia il colle con le storiche casette che ne raggiungono la vetta su cui svetta il Castello degli Orsini. Da ammirare troviamo la Chiesa di San Nicola in stile neoclassico, la Chiesa di Sant’Eutizio risalente al Duecento, la quattrocentesca Fontana Vecchia, la Fontana Papacqua e Palazzo Chigi-Albani.

 

Tuscania (Viterbo)

A Tuscania si respira la storia.

Da visitare l’Area archeologica del Colle di San Pietro, la Necropoli Madonna dell’Olivo, il Museo Nazionale Tuscanese con magnifici reperti del territorio, il Museo nazionale Etrusco, la monumentale Basilica di San Pietro, la Basilica di Santa Maria Maggiore e il teatro Rivellino.

 

Trevi nel Lazio (Frosinone)

Trevi nel Lazio sorprende per la bellezza del suo centro storico e delle cascate immerse in un pregevole contesto naturalistico. Nel centro possiamo ammirare numerosi tesori artistici, testimonianza del Seicento e del Settecento tra cui ricordiamo la Porta Napoletana. Di notevole interesse la cinta muraria, il Castello Cateani risalente all’anno Mille, la Collegiata di Santa Maria e la Via Maior che collega la rocca con la città romana.

 

Rocca di Papa (Roma)

Non lontano da Roma, Rocca di Papa è un pittoresco borgo all’interno del Parco Nazionale dei Castelli Romani.

Diversi sono gli stili architettonici che si possono ammirare: dalle vestigia di epoca romana e pre-romana, alla medievale Fortezza Pontificia fino al liberty di Villa Barattolo e alla seicentesca fontana del Bernini a forma di barca, la Barcaccia.

 

Sutri (Viterbo)

In provincia di Viterbo, lungo la Via Francigena, Sutri sorge su uno sperone di tufo circondato dalla bellezza paesaggistica della Tuscia.

Tra i borghi migliori del Lazio, Sutri stupisce con il suo centro storico ricco di meraviglia.

Meritano una visita la Cattedrale di Santa Maria Assunta, la Chiesa di San Francesco, Villa Savorelli, il Museo Patrimonium (con reperti di epoca paleocristiana, imperiale e rinascimentale), il Parco Naturale Regionale dell’Antichissima Città di Sutri e la necropoli.

 

Greccio (Rieti)

Suggestivo borgo medievale, Greccio è arroccato alle pendici del Monte Lacerone e confina con l’Umbria. Il centro storico medievale rimanda a un’atmosfera di altri tempi, tra stradine lastricate, la Torre Campanaria, la Chiesa di San Michele Arcangelo risalente al Cinquecento e la Chiesa di S. Maria del Giglio in stile barocco. Da visitare il Santuario Francescano e il Museo dei Presepi da cui parte il Sentiero degli Artisti.

Ora non vi resta che programmare un’emozionante tour attraverso la rara bellezza dei borghi migliori del Lazio!