Cosa vedere nella Valle dei Templi ad Agrigento

Cosa vedere nella Valle dei Templi ad Agrigento

Maggio 12, 2019 0 Di Flavia Cantini

 

Cosa vedere nella Valle dei Templi ad Agrigento, una delle aree archeologiche più suggestive e interessanti d’Italia? La Sicilia custodisce immense bellezze paesaggistiche e artistiche e la Valle dei Templi è una delle mete assolutamente da non perdere durante un tour della Sicilia occidentale. Un affascinante viaggio nel tempo alla scoperta dell’antica Akgras, il nucleo originario di Agrigento, in quello che oggi è un parco archeologico di risonanza internazionale dichiarato Patrimonio Unesco nel 1997. Scopriamo le meraviglie di quest’area ricchissima di templi e monumenti.

Sicilia occidentale cosa vedere

Valle dei Templi: tappe e monumenti

L’imperdibile parco archeologico custodisce ben 12 templi dorici del periodo ellenico, santuari, necropoli, opere idrauliche, fortificazioni, i luoghi di riunione pubblica Agorà Superiore e Agorà Inferiore nonché lo spettacolare Giardino della Kolymbetra, oggi bene del Fondo Ambiente Italiano.

Iniziamo il percorso dai magnifici templi.

  1. Il primo tempio che si incontra sul cammino dopo aver fatto il biglietto d’ingresso è il Tempio di Giunone risalente al V secolo a.C. di cui oggi rimangono 25 delle 34 colonne originarie.
  2. Proseguendo per la Via Sacra, strada che costeggia le antiche mura, il secondo tempio che si staglia dinanzi ai nostri occhi è il Tempio della Concordia, “gemello” di quello di Giunone e il meglio conservato tra tutti i templi. Risale anch’esso al V secolo A. C ed è formato da 35 colonne che superano i 13 metri di altezza.La Via Sacra prosegue fiancheggiando a destra una necropoli paleocristiana e Villa Aurea, costruita nell’Ottocento e oggi sede di mostre.
  3. Ecco apparire poi il tempio più antico di tutta l’area archeologica: il Tempio di Ercole, eroe di Agrigento.Il tempio risale al IV secolo a.C., è in stile dorico e oggi conserva 8 delle 38 colonne originarie.
  4. Proseguiamo ancora e ci imbattiamo nel Tempio di Zeus, il tempio più grande di tutto l’Occidente eretto nel V secolo a.C. dopo la vittoria di Himera sui Cartaginesi in ringraziamento a Zeus.
  5. Al di sotto di quest’area possiamo ammirare il Tempio dei Dioscuri Castore e Polluce e il Tempio di Efesto.Da qui ci rechiamo, con una camminata di circa 20 minuti a piedi o un percorso di 5 minuti in auto, nel Quartiere Ellenistico, la zona che ci mostra uno spaccato di vita di quel periodo tra cisterne, botteghe, taverne e il Museo Archeologico.
  6. Ammiriamo poi il Tempio di Esculapio, antico luogo di pellegrinaggio per i malati, e il Tempio di Demetra, dal cui terrazzo, attraverso una scalinata nella roccia, si raggiunge il santuario rupestre di Demetra scavato nella collina.

 

Oltre all’autentica meraviglia dell’area archeologica della Valle dei Templi, una visita la merita il Giardino della Kolymbetra, un agrumeto di cinque ettari gestito dal FAI.Questo Giardino, vicino al Tempio dei Dioscuri, è un luogo incantato in cui perdersi senza fretta tra la rigogliosa macchia mediterranea e il profumo degli agrumi.

Il parco archeologico della Valle dei Templi di Agrigento è visitabile tutti i giorni dalle 8.30 alle 19 con aperture serali e notturne in estate.A febbraio si celebra la festa del “Mandorlo in fiore” con gruppi folkloristici provenienti da tutta la Sicilia.

La Valle dei Templi di Agrigento è una tappa che non può mancare quando andrete alla scoperta della Sicilia.Non vi resta che organizzare il vostro viaggio.

Non solo Agrigento, scopri con noi anche gli altri borghi e luoghi fantastici italiani: 

Le migliori sagre del Lazio

Cosa vedere in Sicilia orientale

Cosa vedere in Sicilia occidentale