Pizzoccheri alla Valtellinese: la ricetta regionale

Pizzoccheri alla Valtellinese: la ricetta regionale

Settembre 1, 2019 0 Di Flavia Cantini

Oggi scopriamo un’altra eccellenza della gastronomia italiana, una delle tipiche ricette del nostro Paese e, in questo specifico caso, della Valtellina (in particolare di Teglio): i pizzoccheri alla Valtellinese.

I pizzoccheri sono un tipo di pasta preparata con farina di grano saraceno, farina bianca, acqua e si presentano con aspetto simile a quello delle tagliatelle ma con lunghezza di 6 o 7 centimetri. Vanto del patrimonio culinario valtellinese, sono la felice dimostrazione di come un piatto umile e contadino possa diventare una ricetta famosa a livello mondiale. Nati nel 1500, furono il pane degli abitanti della Valtellina insieme alla polenta taragna (di grano saraceno) finché, nella seconda metà del 1900, divennero conosciuti e apprezzati in tutta Italia.

Ancora oggi sono uno dei primi piatti italiani che suscita più interesse tra gli amanti della buona cucina. Vediamo insieme la ricetta originale per preparare in casa i pizzoccheri alla Valtellinese.

la ricetta originale

La ricetta dei Pizzoccheri alla Valtellinese

Dosi per 6 persone

Ingredienti per i pizzoccheri

  • 200 grammi di farina di grano saraceno
  • 200 grammi di farina 00
  • acqua tiepida

Ingredienti per il condimento

  • 3 patate
  • 100 grammi di Bitto o Scimudìn
  • 1/2 verza
  • 150 grammi di burro
  • 200 grammi di Valtellina Casera 
  • 50 grammi di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 10 foglie di salvia
  • 3 spicchi di aglio
  • sale e pepe

Mescolare la farina di grano saraceno e la farina 00.

Versarle su una spianatoia e disporle a fontana.

Versare lentamente l’acqua tiepida e impastare.

Quando tutta l’acqua sarà assorbita, lavorare l’impasto con più energia fino ad ottenere un composto sodo.

Coprire con un panno e lasciar riposare per un’ora.

Trascorso questo tempo, tirare la sfoglia di grano saraceno con un mattarello avendo cura di infarinarlo per non far attaccare la pasta.

La sfoglia ideale ha uno spessore di 3-4 mm essendo tagliatelle rustiche.

Arrotolare la sfoglia e tagliare pizzoccheri di 6-7 centimetri.

Mettere a bollire l’acqua.

Lavare e tagliare le patate a cubetti, la verza a striscioline e, quando l’acqua bolle, buttarle in pentola e lasciar cuocere per 10 minuti.

Tuffare i pizzoccheri e mescolare.

Nel frattempo, preparare il condimento. Sciogliere il burro in padella e aromatizzarlo con aglio e foglie di salvia.

Tagliare poi tutti i formaggi a fettine sottili.

Quando i pizzoccheri sono cotti, scolarli e iniziare a condirli strato per strato alternando pizzoccheri, formaggi e burro fuso.

Mettere il tutto in forno per 2 minuti per far sciogliere i formaggi.

Il goloso piatto è pronto!

Abbinamenti dei Pizzoccheri alla Valtellinese

Per abbinare i pizzoccheri, il vino migliore è un rosso di carattere e dotato di freschezza per tagliare i grassi presenti in notevole qualità nel piatto. Un esempio? Il Chianti Classico.