Città del Vaticano: cosa visitare nello Stato più piccolo al mondo

Città del Vaticano: cosa visitare nello Stato più piccolo al mondo

Ottobre 3, 2019 0 Di Flavia Cantini

Nel cuore di Roma, lo Stato più piccolo del mondo, Città del Vaticano, offre attrattive uniche nel suo genere da ammirare almeno una volta nella vita.

Luogo di fede, è ricco di siti e opere architettoniche tra le più famose al mondo e ogni anno attira milioni di fedeli e turisti. Conosciamo meglio le tappe da non perdere visitando la Città del Vaticano.

La Basilica di San Pietro

La chiesa più grande al mondo è fulcro del piccolo stato in territorio romano.

Venne riedificata durante il Rinascimento prima dal Bramante, poi da Raffaello e infine da Michelangelo che fu l’autore della Basilica come la vediamo oggi, in particolare della splendida cupola alta 132,50 metri.

Al suo interno custodisce, tra le altre meraviglie, la statua di San Pietro benedicente attribuita ad Arnolfo di Cambio e il baldacchino in oro e bronzo del Bernini.

I Musei Vaticani

I Musei comprendono preziose collezioni di arte egizia, greca, paleocristiana, romana ed etrusca collocate in splendide sale che già da sole varrebbero una visita.

Affascinanti sono le sale risalenti al XV e XVI secolo e affrescate da Raffaello nonché l’appartamento dei Borgia affrescato dal Pinturicchio e la Cappella Paolina le cui pareti furono decorate da Michelangelo.

I Palazzi Vaticani

Colpiscono lo sguardo i due gruppi di edifici rinascimentali (noti anche come Palazzi Apostolici oppure Palazzi Papali) uniti tra loro mediante gallerie e corpi di fabbrica lunghi più di 300 metri, a opera del Bramante.

Nelle vicinanze meritano una visita la pinacoteca e la biblioteca vaticana con opere di raro pregio e sicuro interesse.

La Cappella Sistina

Spettacolare luogo da non perdere, la Cappella Sistina conserva le magnifiche pitture di Michelangelo e altri artisti del periodo rinascimentale tra cui Botticelli, Ghirlandaio, Pinturicchio.

Inserita lungo l’itinerario dei Musei Vaticani, è uno dei più famosi gioielli pittorici del mondo ed è la più importante cappella del Palazzo Apostolico.

Dedicata a Maria Assunta in Cielo, venne edificata sotto il pontificato di Papa Sisto IV della Rovere, tra 1475 e il 1481 e oggi qui si tiene il Conclave e altre cerimonie officiate dal Pontefice.

L’attrattiva sono gli affreschi di Michelangelo (tra cui il celebre Giudizio Universale) che impreziosiscono la volta e la parete di fondo.

La Pietà di Michelangelo

Una delle opere più famose e affascinanti che si trovano all’interno della Basilica di San Pietro, la Pietà è una scultura in marmo mirabilmente realizzata da Michelangelo su commissione del Cardinale Bilhere.

La scultura è l’unica opera di Michelangelo che porta la firma del suo autore.

Il motivo è intriso di leggenda. Si narra che Michelangelo fosse adirato dal fatto che, inizialmente, la realizzazione della scultura non fosse attribuita a lui.

Così, una notte, si calò all’interno della Basilica e scolpì il proprio nome sulla statua.