Laghi di Fusine: perchè visitarli e come arrivare

Laghi di Fusine: perchè visitarli e come arrivare

Ottobre 11, 2019 0 Di Flavia Cantini

I Laghi di Fusine sono uno dei luoghi più affascinanti del Friuli, due autentiche perle delle Alpi Giulie, uno spettacolo della natura da ammirare almeno una volta nella vita.

Due meravigliosi laghi alpini che spiccano tra rigogliose foreste e vette imponenti e da cui si possono intraprendere escursioni di diversa lunghezza, un autentico paradiso per gli amanti del trekking e delle vacanze attive in montagna.

Scopriamo di più sui due laghi e come raggiungerli.

Visitare i Laghi di Fusine

Adagiati all’interno di una conca protetta da un imponente arco montuoso sovrastato dal monte Mangart, sono circondati da splendidi boschi di conifere e da alte vette.

Di origine glaciale, regalano limpide acque (che cambiano colore a seconda della stagione) dove si specchiano alberi e cime e un panorama da fiaba che invita a dimenticare stress e preoccupazioni per immergersi nella quiete della Natura.

Lo splendido ambiente naturale, dove vivono numerose specie animali e vegetali tipiche, si trasforma con il trascorrere delle stagioni: la natura dipinge il paesaggio con l’infinita gamma dei suoi colori e rende ancora più suggestivi i due laghi.

I Laghi di Fusine sono compresi nell’omonimo Parco naturale a un’altitudine tra 929 e 924 metri, a una ventina di minuti da Tarvisio, in provincia di Udine, non lontano dal confine con la Slovenia.

Sono collegati tra loro da una rete di stradine e sentieri che si percorrono agevolmente in una decina di minuti.

Il Lago Superiore si trova a un’altezza di 929 metri e ha una profondità di 10 metri mentre il Lago Inferiore è collocato a 924 metri ed è profondo circa 25 metri. Accanto al lago inferiore è possibile ammirare i cosiddetti “laghi piccoli”, piccoli specchi d’acqua da esso alimentati.

Il Lago Superiore alimenta quello Inferiore per via sotterranea.

Il periodo più indicato per godere della meraviglia di questo luogo fiabesco va dalla primavera all’autunno, quando i colori della natura dipingono il paesaggio e potrete godervi il refrigerio e il tiepido sole sulle rive dei laghi. In inverno, invece, la temperatura scende di molto sotto lo zero per via della scarsa illuminazione e del sottosuolo carsico.

Se siete appassionati di escursioni, non perdete il Sentiero dei Laghi e il Sentiero da Scicchizza.

Il Sentiero dei Laghi segue un percorso tra le sponde dei due laghi passando dalla foresta di conifere, alla faggeta verso Colrotondo, alle limpide acque dei laghi compresi i “laghi piccoli” e alle pareti del Mangart. Il sentiero è facilmente percorribile in giornata.

Il Sentiero da Scicchizza parte dall’omonima località per raggiungere il Lago Inferiore dopo un breve percorso nel bosco. VI condurrà ad osservare le pareti rocciose del Mangart e delle Ponze per poi arrivare al Lago Superiore dopo aver attraversato il bosco di faggi e abeti rossi.

Come arrivare ai Laghi di Fusine

In auto, i laghi si raggiungono percorrendo l’autostrada A23 Alpe-Adria, fino a Tarvisio. Da qui si prosegue per Fusine in Valromana, punto d’accesso per il Lago Inferiore.

Per chi si sposta in treno, la stazione più vicina è quella di Tarvisio Boscoverde, collegata a Udine con corsa diretta. Da qui si prosegue con il bus.

In bus, la fermata Fusine Bar Posta via Verdi 2 dista circa 30 minuti a piedi dal lago inferiore mentre, durante l’estate, è prevista anche la fermata a Fusine lago inferiore FR Bar Edelweiss.