Quali sono i borghi migliori del Piemonte?

Quali sono i borghi migliori del Piemonte?

Novembre 2, 2019 0 Di Flavia Cantini

Oggi andiamo alla scoperta dei borghi migliori del Piemonte. Il Piemonte è una regione che, oltre all’ affascinante e misteriosa Torino, custodisce svariate realtà interessanti e pittoresche.

Borghi storici d’incredibile bellezza che racchiudono antiche tradizioni culturali ed enogastronomiche oltre a custodire pregevoli monumenti, chiese, castelli, musei e palazzi degni di nota.

Conosciamo insieme alcuni tra i borghi più belli del Piemonte, mete perfette per una vacanza all’insegna della bellezza e dell’autenticità.

I borghi da non perdersi in Piemonte

Raccontando i borghi del Piemonte, è doveroso partire da Orta San Giulio, inserito a pieno titolo nel circuito dei Borghi Più Belli d’Italia.

Sulle sponde orientali del Lago d’Orta, questo pittoresco gioiello è ricco di palazzi sei-settecenteschi con incredibili giardini e il centro storico offre caffè, botteghe e negozietti tipici. A 400 metri sorge l’isola di San Giulio, luogo incantato che in estate si anima di eventi.

Ricetto di Candelo (Biella)

Conosciuto anche come la “Pompei medievale del Biellese”, Ricetto è uno splendido borgo medievale perfettamente conservato che offre un panorama mozzafiato sulle Prealpi Biellesi. La vicina Riserva naturale del Baraggia è perfetta per gli amanti del trekking.

Ricetto di Candelo

Uno scorcio di Ricetto di Candelo

 

Volpedo (Alessandria)

Ecco il luogo natale del pittore Giuseppe Pellizza, autore del celebre dipinto “Il Quarto Stato”. Qui è possibile visitare la casa-studio dell’artista dove sono conservati opere, oggetti personali e libri. Il borgo si distingue poi per i bastioni cinquecenteschi che ne delineano la parte antica. Da vedere la Pieve romanica di San Pietro con affreschi quattrocenteschi.

Vopedo vista dall’alto

 

Mombaldone (Asti)

Mombaldone è l’unico borgo della Langa Astigiana a essere tuttora protetto da cinta muraria. Il suo centro invita a perdersi con stupore e senza fretta tra vicoletti, archivolti e cortili che sembrano sospesi nel tempo.

Grinzane Cavour (Cuneo)

Grinzane sorprende con il suo imponente Castello medievale la cui torre si fa risalire al 1350.

Fu dimora di Cavour per un ventennio e oggi ospita ogni anno l’Asta Mondiale del Tartufo Bianco di Alba.

Uno scorcio di Grinzane

Monforte d’Alba (Cuneo)

Il pregiato paesaggio vitivinicolo di Monforte è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità.

Il borgo piemontese gode di una posizione incantevole con le antiche case addossate alle pendici di un alto colle.

Da vedere a Monforte la chiesa parrocchiale del Novecento in stile gotico-piemontese, l’auditorium Horszowski ricavato in una conca naturale e la villa nobiliare dei Marchesi Scarampi.

Neive (Cuneo)

Uno dei borghi più belli delle Langhe, non lontano da Alba, con un grazioso centro medievale le cui stradine lastricate si inerpicano fino alla Torre dell’Orologio, risalente al Duecento.

Qui siamo nel territorio di spettacolari vigneti che regalano pregiati vini quali il Barbaresco, il Moscato, il Dolcetto e il Barbera.

Agliè (Torino)

La punta di diamante di Agliè è il Castello Ducale, inserito nel circuito dei Castelli del Canavese.

Meritano una visita, inoltre, la Chiesa di San Gaudenzio, Villa Meleto e la Chiesa di Santa Maria della Rotonda.

i-borghi-più-belli-del-piemonte

Vogogna (Verbano-Cusio-Ossola)

Nella montana Val d’Ossola, il borgo medievale di Vogogna è sede del Parco Nazionale della Valgrande.

Sull’abitato si staglia il Castello Visconteo risalente al Trecento.

Da vedere il trecentesco Palazzo Pretorio, la Chiesa di San Pietro e la più antica dimora nobiliare del borgo, Casa Marchesa. Passeggiare in uno dei borghi più belli del Piemonte è un’esperienza unica tra storia, arte e natura.