Sorrento, cosa vedere nella Città delle Sirene

Sorrento, cosa vedere nella Città delle Sirene

Novembre 24, 2019 0 Di Flavia Cantini

Sorrento, la terrazza sul mare che osserva il Golfo di Napoli, è una meta imperdibile che vi rimarrà per sempre nel cuore: i suoi vicoli profumati dai limoni, gli scorci mozzafiato e la gastronomia tipica sapranno sorprendervi.

Bellezza, tipicità e leggenda. Sorrento è conosciuta anche come la “Città delle Sirene”, poiché il suo mare sarebbe la dimora di ammalianti sirene, le stesse che tentarono Ulisse e i suoi compagni.

Che sia vero oppure no, la città stessa è capace di stregare con i suoi giardini colorati, gli alberi carichi di profumati limoni, le terrazze e le vedute spettacolari.

E’ la meta ideale per un fine settimana, una città bomboniera che potrete tranquillamente visitare a piedi.

Scopriamo insieme quali sono le tappe da non perdere durante un soggiorno nella bella Sorrento.

Vallone dei Mulini

Nel centro di Sorrento, ecco un luogo dove la natura è tornata padrona: il Vallone dei Mulini, suggestivo luogo dove sorge un vecchio mulino abbandonato ma che, un tempo, era utilizzato per la macinazione del grano.

La costruzione di Piazza Tasso isolò l’accesso al sito e oggi la natura ha ripreso il suo posto.

duomo-sorrento

L’interno del Duomo di Sorrento

Duomo di Sorrento

In pieno centro, la Cattedrale merita assolutamente una visita.

Al suo interno conserva, nel marmo, le antiche tracce della cattedrale bizantina e paleocristiana e, nella prima cappella, la fonte battesimale dove venne battezzato il poeta Torquato Tasso, originario della città.

 

Chiostro della Chiesa di San Francesco

Poco distante dalla casa natale di Tasso, il chiostro, realizzato sui resti un antico monastero del VII secolo, invita a passeggiare senza fretta lungo il suggestivo portico arabo impreziosito da archi intrecciati e sostenuto da pilastri ottogonali.

E’ sede di numerosi eventi tra cui mostre e concerti.

Museo Correale

museo-correale

Il Museo Correale a Sorrento

Villa della Rota, elegante villa ottocentesca, ospita il Museo Correale di Terranova dove ammirare reperti archeologici, porcellane e mobili della celebre Scuola di Capodimonte nonché dipinti del XV e XIX secolo.

Ma non soltanto: il museo regala anche una spettacolare vista sul Golfo di Napoli.

Mura di Sorrento

Durante una visita a Sorrento, trovate il tempo per fare una passeggiata lungo la cinta muraria costruita dai Romani e restaurata dai vicereali spagnoli per la difesa contro gli ottomani.

Ammirate la città dalle sue mura e raggiungete il Bastione di Parsano, a opera dei Borboni.

 

Marina Grande

Pittoresco borgo marinaro con le casette colorate, raggiungibile percorrendo una strada in pietra.

In estate è una delle mete preferite del territorio grazie alle numerose spiagge e ai ristorantini tipici.

Un luogo imperdibile dove lasciarsi incantare dalla vista sul Vesuvio, il Golfo di Napoli, la costa del Capo di Sorrento e un caratteristico tratto del costone di tufo tipico della Penisola Sorrentina.

Museo Bottega della Tarsia Lignea

Sorrento è famosa, oltre che per la sua bellezza, anche per l’intarsio dei mobili.

Al Museo Bottega della Tarsia Lignea, ospitato in un palazzo del diciottesimo secolo, lasciatevi stupire da alcuni degli esempi più affascinanti di quest’arte.

 

Non aspettate ancora e organizzate la vostra prossima gita in una delle perle della Costiera Amalfitana.